Colite e stitichezza

Quando l'osteopatia può essere d'aiuto nella colite e nella stitichezza

Il concetto dell'osteopatia, principale filo conduttore di queste pagine web, applicato alla sfera viscerale può permettere di trattare una serie di dolori e disturbi che si manifestano a livello intestinale.

Ancora una volta parliamo di muscoli, poiché sono effettivamente loro a far avanzare verso l'ampolla rettale "ciò che inizialmente era del cibo"...

I muscoli in questione sono ovviamente quelli che compongono le pareti del colon ed hanno però la caratteristica di essere "muscoli lisci", la cui attività non è sotto il controllo della volontà, differenziandosi da quelli del sistema scheletrico che, oltre a contrarsi per azione volontaria, sono "striati".

In tantissimi individui che soffrono di colite e stitichezza senza che nessuna patologia sia responsabile di questi fenomeni, è possibile effettuare qualche seduta di Rééquilibration fonctionnelle® (normalmente solo tre) per ottenere il recupero della buona funzionalità intestinale.

Il trattamento manuale che permette di realizzare la cura viene formulato dopo una serie di valutazioni che consentono di verificare prima se ci sono, in quell'individuo, i requisiti necessari a far si che la terapia produca gli effetti ricercati.

Si tratta quindi di applicare uno dei modelli terapeutici presenti nel Referenziale del Metodo Solère, metodo di applicazione per l'osteopatia. Nello specifico, questi sono i riferimenti:

  • Modello terapeutico NV 13 per colite spasmodica, la cui sintomatologia può comportare dolori assai vivi, con sensazione di torsione, lungo il tragitto del colon;
  • Modello terapeutico NV 14 per gonfiori intestinali, con sintomi ben noti ed eventualmente associati al dolore;
  • Modello terapeutico NV 18 per costipazioni - disturbi del transito intestinale, disturbo solitamente non doloroso salvo casi particolari.

Come per altri disturbi viscerali trattabili in osteopatia (vedi dismenorrea primaria), il trattamento sarà condotto con tecniche manuali sulla parete addominale e sul rachide lombare.

Ecco in sintesi come è possibile risolvere alcuni disturbi, estremamente frequenti nella vita moderna e sovente addebitati ai ritmi intensi di questa: la clausola dello stress è sempre utilizzata come "giustificante", ma la più specifica causa dei disturbi oggetto di queste righe va invece ricercata nella bio-dinamica dei sistemi, in questo caso quello viscero-parietale

Rispetto a quelli usuali proposti in omeopatia o fitoterapia si tratta indubbiamente di un altro percorso che, quando indicato, può contribuire rapidamente al recupero del benessere, in questo caso con il vantaggio di non assumere nulla per bocca e soprattutto di poter vedere i risultati sin dalla prima/seconda applicazione.

Terapia e cura: dove

CIAO