Emicrania e cefalea

Emicrania e cefalea comuni: soluzioni possibili, efficaci e non farmacologiche

La letteratura medica riporta numerose definizioni per questo tipo di problema, con quadri clinici patologici che in taluni casi possono richiedere unicamente cure mediche specialistiche. Anche se risalente al 1988, è ancora fondamentale la classificazione della I.H.S. che presenta 13 differenti capitoli responsabili di ciò che comunemente è chiamato "mal di testa".

Classificazione delle cefalee secondo l'International Headache Society (1988)

  1. Emicrania
  2. Cefalee di tipo tensivo
  3. Cefalee a grappolo ed emicrania cronica parossistica
  4. Cefalee varie non associate a lesioni strutturali
  5. Cefalea associata a trauma cranico
  6. Cefalea associata a patologie vascolari
  7. Cefalea associata a patologia endocranica non vascolare
  8. Cefalea da assunzione o da sospensione di sostanze esogene
  9. Cefalea associata ad infezioni
  10. Cefalea associata a patologie metaboliche
  11. Cefalee o dolori facciali associati a patologie del cranio, collo, occhi, orecchi, naso e seni paranasali, denti, bocca o di altre strutture facciali o craniche
  12. Nevralgie craniche, nevriti e dolori da deafferentazione
  13. Cefalee non classificabili

In questa griglia, la nostra attenzione è rivolta all'ultimo capitolo il n°13, ovvero in quello spazio dove vengono collocate tutte le cefalee prive di riscontro diagnostico, dove gli esami e le consulenze svolte non trovano cause: il paziente, pur soffrendo di mal di testa, non ha stati patologici alla base del suo problema e la terapia solitamente programmata impiega antidolorifici al momento del bisogno.

Questa "diagnosi" può fare eventualmente piacere se confrontata con altre eventuali (e più gravi) possibilità presenti nella classificazione della I.H.S., ma generalmente non soddisfa l'individuo che, nel tempo e per questo tipo di problema, si trova ad essere dipendente da prodotti sintomatici senza poter agire sulle cause del suo mal di testa.

All'interno del capitolo 13 vi sono numerose situazioni che possono rispondere ad un trattamento di cura formulato nel concetto dell'osteopatia e/o dell'agopuntura applicati attraverso il Metodo Solère. Dopo che la visita medica specialistica ha escluso le patologie che possono manifestarsi con il sintomo cefalea o emicrania, in Reequilibration fonctionnelle® sarà possibile ricercare le cause:

  • nella meccanica della colonna vertebrale. Nella realtà clinica sono estremamente numerose le cefalee cervicogeniche, cioè a partenza cervicale;
  • nella meccanica della sfera viscerale, ad esempio quando la cefalea è associata al ciclo mestruale;
  • inquadrando il fenomeno nella dialettica yin/yang tipica dell' agopuntura, con la successiva terapia senza ago, sostituito degnamente dall' AMPi.sm®.

In queste situazioni vale la solita regola: quando il problema accusato non è una patologia reale ma si colloca unicamente nei disturbi funzionali, la cura ha solitamente esiti molto positivi, fino a concludersi con qualche seduta di trattamento.

Oltre al capitolo 13, anche ciò che è "contenuto" nel capitolo 2 può prevedere gli stessi criteri terapeutici.

Per informazioni:

Dr. Danilo Casali - dottore in fisioterapia e in osteopatia

  • Marzabotto (Bo), via Lama di Reno 60/2
  • Rep.San Marino - Borgo Maggiore, via A.Lincoln 40

tel. 338 913 0805 oppure

 

 

CIAO