La fibromialgia e un trattamento controcorrente

Quattro chiacchere fuori dagli schemi sulla fibromialgia: il dolore, il trattamento e le normali aspettative di un individuo che soffre di fibromialgia

Star male senza malattia è ancora più problematico. Nel caso della fibromialgia la patologia è presente, ma mancano gli indicatori specifici in grado di oggettivarla. Con il Metodo Solère è comunque possibile cercare di capire su quali parametri occorre agire, per riequilibrare le funzioni ed ottenere un sensibile riscontro su dolori e disturbi.

Parlando di fibromialgia è doveroso sapere che il Metodo Solère è ancora una piccola realtà in termini di diffusione, ma una concreta possibilità di cura per il dolore e la disabilità che la fibromialgia comporta.

Il consiglio per il lettore che naviga il web alla ricerca di informazioni o di centri di cura per una terapia efficace è quello di rivolgersi ad un medico reumatologo di propria fiducia, considerando la possibilità di ascoltare anche più pareri. Successivamente ed a diagnosi di fibromialgia effettuata, si apre il non piccolo dilemma su come intraprendere una cura.

Esistono più strade, nel nostro piccolo ci limitiamo a segnalare una modalità non farmacologica, rapida, dal costo accessibile e soprattutto nella quale crediamo fortemente confortati dai risultati preliminari dello studio scientifico sulla riproducibilità dei risultati.

Per qualcuno l'approccio non farmacologico può essere una filosofia, ma per tanti pazienti fibromialgici diventa un'esigenza a fronte della non completa efficacia dei farmaci anti-infiammatori (sembra paradossale ma, nonostante il notevole dolore, la fibromialgia non è una patologia infiammatoria) e dei loro effetti iatrogeni.

Spesso nella cura della fibromialgia vengono proposte psicoterapie: a noi piace sottolineare che sovente ciò che non visibile dagli esami ematici e radiologici, viene addebitato all'area psy! Com'è già stato specificato, prima di questa frettolosa conclusione può essere interessante analizzare il quadro clinico con un'altra chiave di lettura proveniente da un'esperienza differente e non comune nel campo della medicina classica.

La cronica sofferenza del paziente affetto da fibromialgia può indubbiamente condizionare successivamente l'integrità psico-fisica nel tempo: sono infatti numerosi qui pazienti (non solo fibromialgici) molto consapevoli dell'ordine cronologico che ha modificato il loro livello di salute e che con forza ribadiscono come, per migliorare il loro stato psicologico, basterebbe ridurre/eliminare il dolore.

Il Metodo Solère propone 6 sedute, non applicabili perché prive di risultato se la causa del dolore è una patologia psichiatrica, ma con azione realmente terapeutica in tutti quei casi dove la componente psicologica modula inevitabilmente la percezione del dolore, ma non è la causa della sofferenza percepita nella patologia "fibromialgia" (R.Solère, "Analisi sistemica secondo lo schema dei tre cerchi" ).

Il titolo di questa pagina "La fibromialgia e un trattamento controcorrrente" intende far conoscere l'enorme lavoro svolto da Roland Solère nell'ideare la Rééquilibration Fonctionnelle®, metodo di cura con identità ben definita che sta riscuotendo notevole consenso dagli "addetti ai lavori", sempre più numerosi ai corsi di formazione e abilitazione; ...controcorrente perché potrebbe sembrare anomalo proporre "solo" un ciclo di 6 sedute a fronte di una patologia di questo tipo, ma non vi sono assolutamente intenzioni di banalizzare i sintomi ne strategie economiche mirate ad incassare "gettoni" dai numerosi pazienti fibromialgici, per comunicare solo dopo e con finto dispiacere la non possibilità di cura.
Dovete sapere che la Rééquilibration fonctionnelle® ha un vasto campo di applicazione e non nasce per la fibromialgia, anche se questa rappresenta sicuramente l'emblema di ciò che è possibile fare attraverso tali principi di cura nelle numerose zone d'ombra della medicina. Ovvero quando il paziente soffre di dolori muscolo-scheletrici senza nessuna malattia e, molto spesso, riceve diagnosi di fibromialgia.

La forza di internet è quella di essere uno spazio libero, con tutti i pro e contro sulla validità dei contenuti che ciascuno può leggere: è sempre l'attenta valutazione delle informazioni unita all'analisi dei fini dichiarati e non sul sito di riferimento, a poter permettere di stimare il reale peso degli stessi contenuti.

Per la cura delle manifestazioni dolorose legate alle varie forme di fibromialgia, il Metodo Solère non necessita di 8 mesi di tempo: mediamente nelle prime 3-4 sedute (una alla settimana) il Paziente si accorge che non sta perdendo tempo e risorse.

Il sottoscritto e gli altri colleghi abilitati alla Rééquilibration Fonctionnelle - Méthode Solère®, credono nella qualità di quanto proposto, supportati dall'evidenza clinica quotidiana e dalla riproducibilità (primo passo per la convalida del mondo scientifico) dei modelli terapeutici applicati con successo da tutti coloro che, nei corsi di formazione, sistematicamente vengono stupiti dal ragionamento clinico in seno alla Rééquilibration Fonctionnelle® e di come questo possa far meglio comprendere il linguaggio di tutti quei Pazienti che raccontano una sofferenza reale, seppure non oggettivabile sul piano degli esami biologici e strumentali.

Dr Danilo Casali - dottore in fisioterapia e in osteopatia

CIAO