Insonnia

Fra le differenti cure per l'insonnia una originale terapia: il modello terapeutico NE8 del Metodo Solère

Anche in questo caso, come per i disturbi in menopausa, il tema esce apparentemente dall'immaginario collettivo per possibilità terapeutiche in osteopatia e fisioterapia. La realtà è diversa, vediamo perchè.

Alla base del fenomeno che provoca insonnia vi possono essere numerose motivazioni mediche che vanno affrontato con lo specialista di turno ma, quando l'esito di questi consulti non ha portato una diagnosi specifica se non la constatazione del disturbo, si presenta all'individuo la possibilità di innumerevoli cure con un unico obbiettivo: la terapia per l'insonnia.

Ne esistono numerose, sia in medicina classica che in medicina non convenzionale: dal punto di vista fisico, manuale per intenderci, il trattamento ipotizzato potrebbe essere un ciclo di massaggi distensivi, sovente in grado di rilassare la persona ma senza andare oltre al beneficio per quella notte stessa.

La soluzione Fisioarea, per differenti forme di insonnia non dovute ad una patologia organica sottostante, si avvale ancora una volta dei modelli terapeutici non farmacologici della Reequilibration fonctionnelle - Metodo Solère.

Nel concetto delle "Normalisations energetiques®", originale tecnica ispirata ai principi diffusi anche in agopuntura, sono contemplate diverse forme di insonnia per cui esistono plurime possibilità di trattamento ma in primo luogo segnaliamo il modello NE8 del Referenziale proposto in Reequilibration Fonctionnelle®.

Indipendentemente dal fatto che l'insonnia si collochi nella fase centrale della notte ( generalmente fra le ore 2 e le ore 3 ) o nella fase finale del sonno (ad esempio con risvegli 1 ora prima della sveglia), sarà possibile verificare il beneficio entro qualche seduta. Come per i disturbi della menopausa (vedi pagina), il trattamento impiega il massaggio puntiforme inverso su punti di agopuntura, realizzato con l'AMPi.sm®.

CIAO